Dopo la sconfitta nel derby contro la Nocerina, mister Pepe ha dichiarato: «Abbiamo giocato alla pari contro una squadra che lotta per la promozione. Siamo stati battuti per sfortuna nell’ultimo minuto della gara, merito comunque alla Nocerina ma soprattutto ai miei ragazzi, che non hanno mollato mai. Poi giocare con sette under in campo contro una formazione esperta come quella molossa non è mai facile». Il trainer azzurro ha poi analizzato il match: «Nel primo tempo abbiamo tenuto bene, nella ripresa abbiamo cercato di rintuzzare i loro attacchi. Ottima prova di Lombardo, che è un calciatore dell’Ebolitana come tutti gli altri dieci in campo. Potevamo passare in vantaggio nel finale con De Angelis, ma sarebbe forse stato un risultato eccessivo, come però lo è prendere un gol all’ultimo secondo». Adesso si volta pagina. «Pensiamo solo ed esclusivamente ad allenarci per la delicata trasferta contro il Paceco – ha concluso Pepe -. Saranno tredici finali, crediamo nella salvezza e lotteremo fino alla fine. Certamente andremo a giocarcela in Sicilia, sappiamo di avere ancora out Nigro e Scalzone, ma non importa. Chi scende in campo dà sempre il massimo per questa maglia»

Ufficio Stampa Ebolitana Calcio 1925